Giornalista

by

“Dunque, signor Mozzi”, dice il giornalista, “Sono l’ultimo a scendere è il suo ultimo libro”.
“No”, dico. “E’ il terz’ultimo. Dopo sono usciti Corpo morto e corpo vivo: Eluana Englaro e Silvio Berlusconi, per Transeuropa, e (non) un corso di scrittura e narrazione per Terre di Mezzo”.
“Ma quando è uscito Sono l’ultimo a scendere?”, dice il giornalista.
“Il 22 settembre”, dico.
“Di quest’anno?”, dice il giornalista.
“Sì”, dico.
“E gli altri?”, dice il giornalista.
“Rispettivamente il 4 novembre e il 10 novembre”, dico.
“Sempre di quest’anno?”, dice il giornalista.
“No, dell’anno prossimo”, dico.
“Ah, devono ancora uscire, allora”, dice il giornalista.
“No”, dico. “Sono già usciti. Dicevo dell’anno prossimo per scherzare, perché mi pareva ovvio che si tratta di quest’anno”.
“Signor Mozzi”, dice il giornalista, “non cerchi di confondermi. Questi libri sono usciti o no?”.
“Sì”, dico. “Sono usciti. Tutti e tre”.
“Però, dai titoli”, dice il giornalista, “mi pare che non siano opere narrative”.
“Non lo sono”, dico. “Anche se almeno Corpo morto e corpo vivo è sicuramente un libro letterario”.
“Nel senso che parla di letteratura?”, dice il giornalista.
“No”, dico. “Nel senso che è un libro nel quale, per parlare di una questione d’attualità, uso le risorse della letteratura”.
“E quali sono le risorse della letteratura?”, dice il giornalista.
“La retorica, l’immaginazione”, dico.
“Però non è un romanzo”, dice il giornalista.
“No”, dico. “Non lo è”.
“Mentre Sono l’ultimo a scendere è un romanzo”, dice il giornalista.
“No”, dico. “E’ una selezione dal mio diario in rete”.
“Che però si legge come un romanzo”, dice il giornalista.
“Tutti i libri si leggono come i romanzi”, dico.
“Cosa intende dire?”, dice il giornalista.
“Si comincia dal principio, si va verso la fine”, dico, “e nel frattempo si leggono tutte le parole che sono scritte in mezzo”.
“Non mi prenda in giro, signor Mozzi”, dice il giornalista. “Il fatto è che Sono l’ultimo a scendere è la sua ultima opera narrativa”.
“Sì”, dico.
“Allora per me Sono l’ultimo a scendere è il suo ultimo libro“, dice il giornalista.
“Per me no”, dico.
“Signor Mozzi”, dice il giornalista, “viviamo in una società pluralista. Non se n’è mai accorto?”.

Annunci

Una Risposta to “Giornalista”

  1. cletus Says:

    [….vedi commento post sottostante]

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: